#CronacheDiQuora - il Sessimo nella Silicon Valley


Ben ritrovati!

Come sapete, da qualche tempo mi sono iscritto alla versione italiana di Quora, il famoso sito di Q&A visitato ogni mese da 100 milioni di utenti.

Fra una domanda e una risposta, di tanto in tanto mi riesce di scrivere qualcosa di interessante - ed è per questo che ho pensato di lanciare qui sul blog una nuova rubrica, #CronacheDiQuora, per condividere con voi parte dei contenuti che produco sulla piattaforma.

Una specie di esperimento estivo, insomma, che potrebbe diventare parte integrante della vita del blog.

Buona lettura!

Domanda:

In Silicon Valley sembra che molti personaggi di rilievo siano coinvolti in episodi di "sexual harassment". Cosa intendono gli americani per molestie sessuali sul posto di lavoro?


La mia risposta:

In generale, il grande problema del sessimo nella Silicon Valley nasce come intersezione di due derive pericolose.

La prima è la cosiddetta bro culture, ovvero un ambiente costruito da uomini per uomini, quasi un’evoluzione delle confraternite universitarie o di simili contesti, dove i legami d’amicizia si basano sulla condivisione di attività tipicamente maschili (o almeno ritenute tali), e non c’è quindi spazio per le donne, se non come oggetti di conquista.

L’altra è invece una reazione nata all’interno della comunità dei geek, giovani uomini estremamente abili in ambito IT ma schiacciati da una cultura (come quella, per quanto stereotipata, dei licei e dei college statunitensi) dove al timido studioso viene contrapposta la figura del jock, ovvero dello sportivo in gamba, estroverso e conteso dalle coetanee. 

Sentendosi emarginati e derisi, molti ragazzi trovano il proprio sfogo in una forma di risentimento generico e spesso immotivato nei confronti delle donne tutte, accusate di preferire la prestanza fisica dei maschi alpha alle capacità dei geni in erba, e in generale considerate meno dotate dal punto di vista intellettivo.

Insomma, abbiamo:
  • Un ambiente in prevalenza maschile;
  • Risentimenti di lunga data contro le donne;
  • Pregiudizi contro le stesse;
  • Scarse abilità sociali.

Una ricetta per il disastro, e una combinazione fatale per molte giovani donne di talento, spesso costrette alla fuga da colleghi ancora in lotta con i propri demoni, a volte con la propria frustrazione sessuale, e in generale propensi ad una buona dose di misoginia.

Battute a sfondo sessista, disconoscimento dei meriti professionali, scherzi di pessimo gusto e approcci sessuali non graditi sono le conseguenze più evidenti di questo genere di cultura, contro la quale non solo le donne, ma anche tutti coloro che hanno a cuore la dignità delle persone e la crescita delle aziende dovrebbero combattere, in primo luogo demolendo gli stereotipi negativi e le narrazioni tossiche sia sulla presunta inadeguatezza femminile, sia sulle aspettative che la società, in modo più o meno inconscio, pone sulle spalle di molti uomini, amareggiati da concezioni normative, anacronistiche e del tutto inadeguate della virilità e delle relazioni interpersonali.


Se volete conoscere meglio Quora, scrivetemi all'indirizzo tandy1990az@gmail.com - ho a disposizione otto inviti per la versione italiana!

Popular posts from this blog

#GiovaniDiOggi - Crescere a pane e WhatsApp