Un blog "multi-nicchia" - è possibile?


Di questi tempi, tutti gli esperti di blogging ci parlano della Nicchia.

Di quanto sia importante individuarla, studiarla e conquistarla passo dopo passo, elaborando una strategia che si basi su contenuti adatti ad attirare sia un pubblico interessato, sia gli occhi di Sua Divinità Google.

Largo alla specializzazione estrema, e ben vengano le mappe mentali, per spremere l'argomento scelto fino all'osso.

Guardando questo mio umile spazio sul Web, già mi immagino le occhiatacce - qui, di una nicchia specifica non c'è nemmeno l'ombra!

Ma è davvero così grave?

Davvero non è possibile pensare a un blog multi-nicchia?

Ora, capisco il pericolo di risultare troppo dispersivi, saltando di palo in frasca senza un piano preciso in mente...

...però mi conosco: se dovessi limitarmi ad un solo tema, la mia vena creativa finirebbe ben presto per esaurirsi - già così non è sempre facile trovare nuovi spunti ogni giorno (o quasi)!

In fin dei conti, penso di aver già raggiunto un buon punto di equilibrio con le mie quattro nicchie:

  1. I social media, il Blogging, e l'Attualità vista attraverso di essi;
  2. Cercare Lavoro, on- e off-line;
  3. Crescita Personale;
  4. Racconti.

Quattro argomenti in apparenza piuttosto diversi e lontani fra loro, che tuttavia sono uniti da un filo comune - la mia esperienza di ogni giorno.

Un legame abbastanza forte da permettermi non solo di scrivere su di essi a gettito quasi continuo, ma anche di mescolarli fra loro, ad esempio parlando di Social Recruiting o delle mie Memorie Grottesche.

Quindi, perché mai dovrei limitarmi?

Perché dovrei sacrificare tre "filoni" su quattro, rischiando di ritrovarmi svuotato e privo d'ispirazione al secondo post?

Tanto più che qui lo scopo non è monetizzare, ma connettere - idee, progetti e persone.

Non cerco clienti (non solo, almeno), ma relazioni.

E per il momento, visti i risultati raggiunti, penso che il blog proceda bene così.


E voi, che lo seguite, cosa ne pensate?

Popular posts from this blog

AccaNEETi, nonostante tutto