Lo ribadiamo - il "Riassuntista" è un lavoro!


Lo scrivevo qualche giorno fa - il Riassuntista può essere un lavoro: e a quanto pare non sono il solo a pensarla così!

Oggi ho il piacere di "ospitare" il punto di vista di Giorgio Frabetti.

Giorgio si occupa di Diritto del Lavoro, e condivide le sue competenze e conoscenze tanto su Proposta Lavoro quanto sul suo blog, I Costi del Lavoro.

Visto il suo background professionale, non posso che cogliere l'occasione di passargli la parola.

Buona lettura!



IL “RIASSUNTISTA”

Ha ragione Andrea Torti, il “riassuntista” è un lavoro! E sarebbe ora che fosse riconosciuta la mansione e la qualifica del “riassuntista” nel contratto collettivo degli Studi Professionali! Perché anche di questo (non solo di questo, certo!) vive uno Studio Professionale. E’ entrato in vigore un nuovo “condono” o un nuovo “regime fiscale dei minimi”? Il Commercialista deve informare il Cliente! E lo deve fare alla svelta, il Cliente non è un Tecnico, deve sapere le cose, in fretta e in modo semplice: il Commercialista deve saper “riassumere”; e se non sa “riassumere” lui, deve sapere “riassumere” un suo collaboratore. Non c’è altro da fare!

Oggi, poi, anche non volendolo, sul web si è per forza! Anche se non hai un profilo Facebook! Perché oggi Professionista e Cliente comunicano via mail ed è normale che il Cliente “scrolli” da smartphone, da tablet. E qui che Tu, Professionista, anche non volendolo ti trovi ad avere gli stessi problemi del Blogger, del Copywriter, quando scrivono. Come ci ricorda Luisa Carrada: Siamo sempre più lettori multitasking; leggiamo mentre telefoniamo, chiamiamo, ascoltiamo musica. I contenuti e i canali si moltiplicano, la nostra attenzione si disperde. Per questo è necessario che i testi siano brevi. Mi capisci? 

E non è questa per Te la sola difficoltà per comunicare con il Cliente: già il Cliente è ben poco propenso a cooperare quando si parla di tasse, contributi e simili (all'ordine del giorno per Commercialisti, Consulenti del Lavoro). Se aggiungiamo poi, la “Grande Muraglia” della Burocrazia: le leggi, le Circolari che sono scritte in modo criptico, difficili per Te da capire, ancora più difficili da spiegare al Cliente… 

Ma come si fa? Comunicare si deve! E per comunicare bene hai una sola via, essere un buon “riassuntista”.

Si impara l’arte del “buon riassuntista”? Certo, alla scuola dei migliori Copywriter, alla scuola di quelli come Luisa Carrada. Ascoltiamo i suoi consigli:

(…) Rileggi i testi con attenzione per capire cosa puoi togliere, dagli incisi che non forniscono informazioni necessarie agli avverbi che rallentano il ritmo. Se hai poco tempo, usa le forbici. Se puoi permettertelo, usa invece il colino, cioè riscrivi filtrando l’essenziale e dando un ordine ed un ritmo armonioso all’andamento delle frasi. (…)

Ecco, i “ferri del mestiere” del buon “riassuntista”: Forbici, Colino, indispensabili per la tua attività di Studio. Per la verità, la Carrada raccomanda anche di usare “mattoncini”! Diciamo che, per ora, perla nostra attività di Studio Professionale, bastano solo Forbici e Colino.

Vuoi una prova pratica? Vai al link: https://ita.calameo.com/read/002176636505f15920b34

Seguimi! Ti aspetto, grazie!


BIBLIOGRAFIA: LUISA CARRADA, Dalla carta al web. http://www.mestierediscrivere.com/uploads/files/carta&web_deagostini.pdf



Grazie mille a Giorgio Frabetti per il contributo!

Popular posts from this blog

#GiovaniDiOggi - Crescere a pane e WhatsApp

Un esodo MASTODONtico?